grafiche il mio napoli-roma

Gautieri: “Il Napoli è molto forte, ma la Roma non è da meno”

Carmine Gautieri, ex calciatore di Roma e Napoli, ha rilasciato un’intervista al sito ufficiale della Roma. Queste le sue parole: “Non c’è gara migliore di quella contro la capolista per la Roma per ripartire. Affronti la capolista, scendi in campo per dare tutto, anche qualcosa di più. Vincere una partita del genere darebbe consapevolezza e rimetterebbe a posto ciò che hai lasciato sul terreno giovedì sera. Il Napoli è una squadra molto forte, ma la Roma non è da meno. Se avesse affrontato una squadra media o anche più scarsa, le motivazioni sarebbero state diverse. In questo caso chiunque scenderà in campo, farà di tutto per portare a casa i tre punti”.

Fa effetto sentire queste parole da un uomo nato a Napoli e che nel Napoli ci ha anche giocato. “Ma, come detto, sono rimasto legatissimo alla Roma. Roma e Napoli sono due ambienti, due tifoserie, che potrebbero essere simili per calore e passione che mettono sulla squadra. Ma c’è anche rivalità, non lo dimentichiamo”.

In cosa è stato bravo l’allenatore della squadra azzurra in questo inizio di stagione? “In campionato ha vinto tutte le partite, otto su otto. In Europa no, ma è comunque in corsa per la qualificazione. Ha sfruttato il buon lavoro fatto da Gattuso in precedenza e ci ha messo del suo. E ha gestito nel migliore dei modi il caso Insigne, che da quelle parti sarebbe potuto diventare un problema serio”.

Spalletti, peraltro, era il tecnico dell’Empoli nel giorno dell’esordio assoluto di Gautieri con la maglia della Roma, il 31 agosto 1997.“Ricordo bene. Facemmo una grande partita. Vincemmo 3-1, sul neutro di Firenze. Marco Delvecchio segnò il primo gol. Non solo della partita, ma di tutto il campionato. Al terzo minuto di gioco. Il mio primo gol con la Roma fu proprio contro il Napoli, invece. I casi della vita”.