26092021-ospina-spalletti-zanoli-napolicagliari-www.ilmionapoli.itPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Spalletti: “Dovevamo chiuderla prima. Mi arrabbio se vedo giocatori che si risparmiano”

Luciano Spalletti ha commentato così il 2-0 contro il Cagliari a fine partita. Nonostante le sei vittorie su sei, il tecnico toscano cerca il difetto: “Dovevamo chiudere la partita nel secondo tempo. Ogni volta arrivavamo sulla trequarti avversaria e non riuscivamo a trovare il varco per chiudere il match. Non ci dimentichiamo che abbiamo perso qui contro il Benevento. Anche se è una partita amichevole, è pur sempre una gara giocata ed è un dato negativo da considerare. Quando si indossa la maglia del Napoli non ci sono partite non ufficiali. Mi incavolo come una bestia se vedo in campo calciatori che si risparmiano. Ho 62 anni, sono stato un calciatore scarso ed un allenatore scarso. E pur non avendo grande qualità, sono riuscito a battere calciatori e allenatori più forti di me”.

Però Spalletti è comunque soddisfatto (e ci mancherebbe) del primato: “Stasera si è fatta una buona partita ma dobbiamo ancora crescere. Se la avessimo chiusa prima, ad esempio, sarebbe stato meglio. In ogni partita non sai mai l’insidia che c’è dietro l’angolo. Bisogna restare sempre sul pezzo sapendo la strada giusta da percorrere. Poi, sulla classifica, va detto che ci sono tante squadre che non sono ancora a regime e che potrebbero tornare a fare punti”.

Ancora un commento su Anguissa: “In Inghilterra ce ne sono tanti di calciatori dotati della sua fisicità che qui con il Napoli viene esaltata”.