Ad imageAd image

Scarlett Johansson convocata dal Congresso USA per la disputa con OpenAI

Matteo Calitri
Matteo Calitri
1 Min di lettura

Il Congresso americano ha chiesto di ascoltare l’attrice Scarlett Johansson in merito alla disputa con OpenAI riguardante la voce di Sky, l’assistente virtuale dell’ultima versione di ChatGPT. Johansson aveva denunciato che la voce utilizzata dal colosso dell’intelligenza artificiale somigliava “sinistramente” a quella di Samantha, la seducente interfaccia femminile che ha interpretato oltre dieci anni fa nel film “Her”. La decisione della Commissione di Supervisione della Camera di sentire Johansson evidenzia la rapidità con cui le autorità americane stanno cercando di regolamentare l’intelligenza artificiale in termini di privacy e diritti di proprietà intellettuale.

TAG:
Condividi questo articolo