Ad imageAd image

Borussia Dortmund-Real Madrid 0-2: la Champions League è ancora Real! Pokerissimo Ancelotti

Mauro Cucco
Mauro Cucco
3 Min di lettura
© Il Mio Napoli - Foto Marco Bergamasco

I gialloneri sfiorano più volte il vantaggio, ma nella ripresa cadono sotto i colpi di Carvajal e Vinicius. Coppa Campioni numero 15 per i madrileni, 5° trionfo per Re Carlo. Nacho, Carvajal, Modric e Kroos gli unici calciatori, insieme a Gento, a vincere 6 coppe

Borussia Dortmund-Real Madrid 0-2. Il Real Madrid è ancora una volta Campione d’Europa. I blancos si confermano il club più titolato al mondo con la conquista della Coppa Campioni numero 15 della sua storia. A Wembley va in scena una finale molto bella, giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Il Borussia Dortmund sfiora più volte il vantaggio, soprattutto nel corso del primo tempo, trovando il palo di Fullkrug al 23′, due grandi parate di Courtois (sul sinistro di Adeyemi e sulla sventola di Sabitzer) ed un salvataggio di Carvajal dopo il dribbling sul portiere di Adeyemi. Ma il muro giallonero cade nella ripresa, al 74′, proprio su un colpo di testa di Carvajal, sul calcio d’angolo battuto da Kroos. Due uomini decisivi, due dei fantastici quattro calciatori del Madrid capaci di vincere 6 Champions League. Loro due insieme a Modric e Nacho, quest’ultimo recordman in Europa insieme alla leggenda Gento, gli unici spagnoli capaci di vincere 6 Coppe Campioni tutte col Real Madrid. All’83’, dopo un miracolo di Kobel su Camavinga, il raddoppio di Vinicius che chiude i conti, su un errore commesso da Maatsen. Gol annullato a Fullkrug che avrebbe riaperto la partita nel finale.

Carlo Ancelotti si conferma re di coppa, alzando al cielo di Wembley la quinta Champions in carriera dopo aver cominciato nel 2003, sempre in Inghilterra, ma a Manchester, con il Milan. Seconda finale di Coppa Campioni persa dal Borussia dopo quella contro il Bayern Monaco del 2013. La formazione tedesca è stata a lungo in partita, soprattutto nella prima frazione, ma nel secondo tempo sono saliti in cattedra gli spagnoli, che si sono affacciati minacciosamente dalle parti di Kobel prima con una punizione di Kroos e poi con un tentativo di Bellingham, deviato in angolo da Schlotterbeck. Finisce 0-2 con la nuova festa del Real Madrid, il club più titolato al mondo guidato dall’allenatore più vincente di sempre: Carlo Ancelotti.

Condividi questo articolo