Ad imageAd image

Agostinelli: “Il calendario del Napoli è molto complicato: tutti i calciatori devono fare gli uomini”

Simone Meola
Simone Meola
2 Min di lettura
© Il Mio Napoli - Foto Marco Bergamasco

L’ex Napoli ha parlato della squadra azzurra

Andrea Agostinelli, ex calciatore del Napoli, è intervenuto nel corso di Radio CRC parlando della squadra azzurra, facendo riferimento a Raspadori al precedente incontro contro l’Atalanta perso 0-3 allo stadio Maradona. Queste le sue dichiarazioni:
Raspadori centro sinistra un po’ alla Kvara/Insigne non ce lo vedo. Ha bisogno di stare centrale come seconda punta o prima punta.
Ormai la conosciamo l’Atalanta, quando la incontri in una giornata in cui a livello fisico stanno tutti bene, non è il Napoli il problema, possono essere massacrati tutti. Ditemi un giocatore dell’Atalanta che ha giocato male. Il Napoli purtroppo ha perso quasi tutti gli scontri diretti in uno contro uno”.

Agostinelli poi ha parlato del finale di stagione:
In questo momento il Napoli guarda avanti, ma deve stare attento anche alla Fiorentina che sta dietro, ma le manca una partita. Poi c’è il Torino che dista un punto dietro. Siamo ad aprile, qualcuno può pensare a giugno/luglio o la prossima squadra. Ci vuole l’allenatore che deve dare grandi stimoli. Se i giocatori pensassero alla prossima stagione già, il Napoli rischierebbe di andare anche sotto la Fiorentina, sarebbe una cosa clamorosa.
I prossimi incontri? Il calendario è assolutamente molto complicato. In questo momento tutti i calciatori del Napoli devono fare gli uomini. Qualcosa in più devono dimostrare. Il Napoli ha una tifoseria pazzesca, non è possibile che dopo un campionato del genere ci siano delle prestazioni così al di sotto. In questo momento ci vuole più l’uomo che il calciatore”.

Condividi questo articolo