Ad imageAd image

Magoni: “Napoli-Juve è sempre una partita storica, gli azzurri dovranno dare il massimo”

Alessandro Caterino
Alessandro Caterino
2 Min di lettura
© Il Mio Napoli - Foto Marco Bergamasco

L’ex giocatore partenopeo si esprime sul prossimo impegno dei campioni d’Italia in carica

Oscar Magoni, durante la trasmissione radiofonica 1 Football Club su 1 Station Radio, ha speso qualche parola sul big match di Serie A al Maradona: “Napoli-Juventus è sempre una partita storica, che dà emozioni forti. Il Napoli, però, deve fare una grande prestazione. Gli azzurri dovranno giocare al meglio. È un Napoli che deve ancora capire bene quali sono le sue potenzialità. Per questo, sarà un test importante, anche dal punto di vista della determinazione”.

Magoni si sofferma sul crollo ha avuto della Juventus, che stava lottando per il tricolore: “La fame alla Juventus non è mai mancata, soprattutto per il DNA del club. I bianconeri sono calati in quello che è stato un mese difficile della stagione, un momento che può capitare e di cui l’Inter ha saputo approfittare. I bianconeri arrivano alla sfida del Maradona con la rabbia di chi non vive un momento facile. Gli azzurri, invece, hanno ottenuto una vittoria che può far bene al morale ma che, dal punto di vista tecnico, non può dire molto, viste le evidenti differenze con il Sassuolo”.

Su un possibile giocatore del Bologna che vedrebbe bene al Napoli: “Faccio il dirigente e potrei dire che l’acquisto migliore sarebbe scegliere Sartori. Il direttore sportivo del Bologna è stato per anni all’Atalanta, dove ha fatto cose incredibili. Credo sia un dirigente top, senza nulla togliere a chi lavora attualmente al Napoli. Dunque, al Bologna non toglierei nessun giocatore, ma un dirigente. Va ricordato che, anche se la gente va allo stadio per vedere i calciatori, c’è sempre bisogno di qualcuno che li porti al club. È proprio quanto avvenuto con Kvaratskhelia”.

TAG: ,
Condividi questo articolo