Ad imageAd image

De Laurentiis: “Calcio malato e non più sostenibile: vi spiego perché”

Redazione
Redazione
1 Min di lettura

Il patron del Napoli interviene al Business of Football Summit

Il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis è intervenuto al Business of Football Summit organizzato, come ogni anno, dal Financial Times. Queste le sue dichiarazioni: “Il calcio é malato. Ma perché é malato? Perché l’economia del calcio è malata. Perché campionati e squadre non sono in grado di competere dal punto di vista finanziario. In questo modo, i campionati non sono produttivi abbastanza. Quindi ogni volta, ad esempio, la Uefa dice, okay, ora in Champions League stanziamo 2,4 miliardi di euro, in Europa League più di 500 milioni e nella Conference League più di 38 milioni. Ok, io lo capisco. Ma se tutte le squadre sono indebitate questo vuol dire che questa somma di denaro non è sufficiente. Quindi non è questo un calcio sostenibile. Non solo non è sostenibile, ma giochiamo anche tante gare. Quindi, quando questo accade, è come se buttassi tutto all’aria. Finisci per non attrarre più il pubblico”.

Condividi questo articolo