Ad imageAd image

Sessione del Consiglio dei Ministri degli Interni Arabi: incontro a Tunisi

Matteo Calitri
Matteo Calitri
2 Min di lettura

Il ministro tunisino dell’Interno, Kamel Feki, ha dato il benvenuto ad alcuni dei suoi omologhi arabi in occasione della 41ª sessione del Consiglio dei ministri degli Interni arabi, che ha preso il via oggi nella capitale nordafricana. Tra i partecipanti all’evento si sono annoverati il ministro dell’Interno del Qatar, Abdulaziz bin Faisal bin Mohammed Al-Thani, il ministro dell’Interno siriano, Mohammad Khaled al-Rahmoun, il ministro dell’Interno yemenita, Ibrahim Ali Ahmed Haidan, il rappresentante della Repubblica di Gibuti, Said Nouh Hassan, il ministro dell’Interno libanese, Bassam Mawlawi, e il ministro dell’Interno sudanese, Khalil Pasha Sayrin.

Nel frattempo, la ministra della Giustizia Leila Jaffel ha incontrato sabato i ministri dell’Interno del Bahrein, Rashid bin Abdullah Al Khalifa, e della Palestina, Ziad Hab al-Reeh. Alla cerimonia di apertura erano presenti il segretario generale del Consiglio dei ministri degli Interni arabi, Mohammad Bin Ali Kuman, il presidente dell’Università araba Naif per le scienze della sicurezza, Abdelmajid bin Abdullah al Benyane, oltre a ambasciatori e delegazioni di alto livello dei Paesi arabi attesi alla 41ª sessione di Tunisi.

Secondo quanto riportato dal Segretariato Generale del Consiglio dei ministri degli Interni arabi, durante la riunione saranno affrontate diverse questioni relative alla cooperazione in materia di sicurezza interaraba. Tra i temi all’ordine del giorno figurano i progetti relativi all’11º Piano di sicurezza arabo, al 9º Piano mediatico arabo per la sensibilizzazione alla sicurezza e la prevenzione del crimine, e all’ottava fase della Strategia araba per la sicurezza stradale. Sono previsti anche resoconti sulle attività del Segretariato generale e dell’Università araba Naif per le scienze della sicurezza.

TAG:
Condividi questo articolo