Bianchi: “Il momento difficile del Napoli? Non è abituato a vincere con continuità”

Simone Meola
Simone Meola
2 Min di lettura
© Il Mio Napoli

L’ex tecnico del Napoli ha parlato sul momento dei Campioni d’Italia

Ottavio Bianchi, ex tecnico del Napoli, ha parlato ai microfoni de Il Giornale sul momento che stanno vivendo i Campioni d’Italia, che saranno impegnati sabato 25 novembre alle ore 18:00 a Bergamo contro l’Atalanta. Queste le sue dichiarazioni:

Il Napoli sembra un giocattolo perfetto che si è rotto

“Capita alle squadre che non sono abituate a vincere con continuità, caratteristica invece dei grandi club”.

Vuol dire che il Napoli non è un «grandissimo club»?

“Voglio dire che non è facile ripetere l’exploit della scorsa stagione, quando lo scudetto fu il frutto di un’alchimia perfetta. E accaduto già in con Lazio di Maestrelli, il Cagliari di Scopigno, il Verona di Bagnoli, il Torino di Radice. Succede pure all’estero, vedi la parabola del Leicester City”. 

Cos’è che si «rompe» e impedisce di riconfermarsi ai massimi livelli?

“Non c’è una causa precisa, le variabili sono tante: cambio di allenatore, crisi di “appagamento”, operazioni di mercato non azzeccate…”.

…O anche un certo tasso di presunzione con il presidente De Laurentiis che ha rivoluzionato tutto. Così lo scudetto-bis diventa una chimera.

“Non parlerei di presunzione. Però perdere in un sol colpo Spalletti, Giuntoli e altre pedine importanti ha complicato la situazione”.

Condividi questo articolo