Ad imageAd image

Natan, dalla panchina all’essere titolare: il brasiliano vuole conquistare il Napoli

Simone Meola
Simone Meola
2 Min di lettura

Il difensore brasiliano sta conquistando il supporto dei sostenitori partenopei partita dopo partita

Natan è il difensore acquistato dal Napoli per prendere il posto di Kim Min-jae, che oggi veste la maglia del Bayern Monaco. Il suo arrivo è stato accolto dallo scetticismo, in quanto sostituire il sudcoreano, che ormai era diventato una vera e propria garanzia, da uno “sconosciuto”, sembrava essere una mossa piuttosto azzardata.

Dall’esordio di 1′ in Champions League all’essere titolare

A confermare l’azzardo, poi, si sono aggiunte le decisioni di Rudi Garcia, che ha tenuto il panchina il brasiliano classe ’01 per le prime quattro gare stagionali, per poi farlo esordire per un solo minuto in Champions League contro lo Sporting Braga. Il tempo concessogli è poco, e dimostrare il suo valore nell’arco di 60 secondi sembra davvero impossibile, tuttavia il brasiliano attraverso un tackle che gli ha concesso di recuperare il pallone, e l’esultanza per averlo appunto recuperato, hanno fatto comprendere di che stoffa è fatto il ragazzo e di quanto carisma e voglia di vincere abbia.

La fortuna gira dalla parte di Natan

La sua occasione si presenta, fortunatamente per lui, e sfortunatamente per i colleghi di reparto, a causa proprio degli infortuni di Rrahmani e Juan Jesus. Sono ormai 6 gare di fila che Natan gioca tutti e 90 i minuti e giorno dopo giorno migliora sempre di più. Il brasiliano, quasi sicuramente, anche domani partirà dal 1′ e al suo fianco ci sarà uno tra Juan Jesus e Ostigard. Bisognerà comprendere quali saranno le decisioni di Rudi Garcia una volta che avrà nuovamente tutti i difensori a centrali a disposizione, ossia Rrahmani, Juan Jesus, Ostigard e Natan. Curiosità: nelle 6 gare disputate da titolare, e senza essere mai stato sostituito, il brasiliano ha raccolto solo un cartellino giallo, il che rappresenta un ottimo dato per un difensore come lui.

Condividi questo articolo