Ad imageAd image

Sabatini: “Come si sostituisce Spalletti? Nel calcio c’è sempre la possibilità di surrogare”

Alessandro Scognamiglio
Alessandro Scognamiglio
1 Min di lettura
© Il Mio Napoli - Foto Marco Bergamasco

Sabatini parla del Napoli

Walter Sabatini, direttore sportivo, ha parlato ai microfoni di Radio Napoli Centrale dove si è espresso su Spalletti e sulla squadra azzurra. Sabatini ha dichiarato: “Come si sostituisce uno come Spalletti? Nel calcio c’è sempre la possibilità di surrogare, questo è il segreto dell’immortalità del calcio. Sarà sicuramente difficile, ma mi pare che De Laurentiis sia abituato e starei moderatamente tranquillo. Non si raggiungerà facilmente il livello che Spalletti ha raggiunto in campo, ma ci sarà qualcun altro che porterà il Napoli agli obiettivi. Napoli i risultati li costruisce anche da solo, quella città è impattante, una forza della natura. Sarei molto fiducioso se fossi un tifoso napoletano“.

Sui possibili nuovi allenatori: “Sousa? È l’allenatore della Salernitana, non credo abbia raggiunto un accordo col Napoli, ma è la prova che De Laurentiis si muove molto sul mercato. Galtier? Mi è sempre piaciuto molto, si pone in panchina come un guerriero, anche se non ha fatto molto bene al PSG. Garcia? Un magnifico allenatore. Molto bravo, intelligente, riesce a creare empatia nello spogliatoio. A Napoli c’è stata una rivoluzione culturale

Condividi questo articolo