Ad imageAd image

Finale Champions: Manchester City-Inter 1-0. Guardiola torna sul tetto d’Europa

Mauro Cucco
Mauro Cucco
2 Min di lettura

Prima volta per i Citizens che realizzano il Treble (Premier, Fa Cup e Champions), terza volta per Pep. Per i nerazzurri una traversa di Dimarco

Finale di Champions: Manchester City-Inter 1-0. Il City vince la prima Champions League della sua storia. L’Italia perde la sua terza finale europea dopo quelle di Roma in Europa League e Fiorentina in Conference League. A Istanbul la formazione inglese si laurea Campione d’Europa grazie ad un gol di Rodri al 68′. Terza Champions per Pep Guardiola dopo le due vinte col Barcellona ed è Treble per i suoi ragazzi dopo la vittoria della Premier League e della Fa Cup. L’Inter lotta fino all’ultimo con Lautaro si fa ipnotizzare da Ederson sullo 0-0, colpisce una traversa con Dimarco sul risultato di 1-0 e spreca nel finale con Lukaku. Haaland grazia Onana mentre De Bruyne si fa male dopo 36′ ed è costretto ad uscire. Ma alla fine ad esultare è il Manchester City, nuova squadra Campione d’Europa, la 23esima diversa nell’edizione 2022-2023 (68esima edizione). E’ la sesta squadra inglese a portare a casa il trofeo (record).

IL TABELLINO:

MANCHESTER CITY (3-2-4-1): Ederson; Akanji, Dias, Aké; Stones (82′ Walker), Rodri; B. Silva, De Bruyne (36′ Foden), Gundogan, Grealish; Haaland
A disp: Carson, Ortega, Alvarez, Gomez, Laporte, Lewis, Mahrez, Palmer, Phillips, Perrone All. Guardiola

INTER (3-5-2): Onana; Darmian (84′ D’Ambrosio), Acerbi, Bastoni (76′ Gosens); Dumfries (76′ Bellanova), Brozovic, Calhanoglu (84′ Mkhitaryan), Barella, Dimarco; Dzeko (54′ Lukaku), Martinez
A disp: Handanovic, Cordaz, De Vrij, Skriniar, Asllani, Correa, Gagliardini All. S. Inzaghi

Arbitro: Marciniak (Polonia)
Rete: 68′ Rodri
Ammoniti: Ederson, Haaland (M), Onana, Barella (I)
Note: 60mila spettatori. Angoli: 2-4. Recupero: 2′ pt, 6′ st

Condividi questo articolo