Ad imageAd image

Mezza Europa alla ricerca di un attaccante. Sarà l’estate più difficile per trattenere Osimhen

Gianmarco Ruocco
Gianmarco Ruocco
3 Min di lettura
© Il Mio Napoli - Foto Marco Bergamasco

Numerosi top club europei sono alle prese con la sostituzione del numero nove. In questa corsa di mercato molte saranno le squadre che cercheranno di strappare Osimhen al Napoli

Osimhen ed il suo futuro. La stagione volge al termine e l’estate, con il suo vento caldo, le vacanze e le immancabili voci di mercato, si affaccia prepotentemente. Così tra giocatori che non hanno rispettato le aspettative, altri troppo “anziani” per il calcio che conta e altri ancora che semplicemente hanno manifestato la voglia di cambiare aria, le società si trovano costrette a lanciarsi in nuove trattative.

© Il Mio Napoli – Foto Marco Bergamasco

Mentre in Serie A a tenere banco è la situazione allenatori e direttori sportivi, con un intricata matassa da cui solo poche squadre sono escluse. In Europa l’argomento più caldo riguarda gli attaccanti. Numerose sono infatti le compagini alla ricerca della prima punta. Per citarne alcune, forse le più blasonate, Real Madrid, Bayern Monaco, Chelsea e Psg, una per campionato. Una potenza di fuoco, in termini economici e di appeal, da cui nessuno può considerarsi al sicuro.

E allora, analizzando la situazione in quest’ottica, è giusto che il tifo napoletano possa avere un pò di paura per il futuro di Osimhen. Il nigeriano, stando ai numeri della sua annata, è uno dei centravanti più forti e completi che il calcio mondiale ha da offrire. L’azzurro è poi reduce dalla stagione della consacrazione. Le 31 reti, unite ai successi ottenuti con i propri compagni, sono la dimostrazione di una piena maturità ormai raggiunta. Va da se che chiunque voglia assicurarsi le prestazioni di un calciatore tanto decisivo.

De Laurentiis, conscio del rischio di perdere il nigeriano, ha fissato un prezzo del cartellino equivalente al bilancio di molte piccole nazioni, 150 milioni. Una cifra folle che, però, non basta a blindare il calciatore. Come detto, infatti, i club alla ricerca di un nuovo 9 hanno a disposizioni finanze quasi illimitate e possono facilmente assecondare le richieste della società azzurra. A ciò bisogna aggiungere la questione stipendi. Osimhen al momento percepisce 4,5 milioni l’anno. Una somma di tutto rispetto che supera di molto il salary cap di 2,5 milioni. Ben lontana, però, da quella che i top player percepiscono in altri club, difficilmente al di sotto delle due cifre.

Per tutte le ragioni analizzate, questa potrebbe essere l’estate più difficile per trattenere Victor Osimhen a Napoli. Resta però una certezza, o consolazione a seconda di come si preferisce vederla. In caso di vendita, il Napoli verrà accontento nella sua richiesta economica. In quel caso la separazione sarà senza alcun dubbio dolorosa, ma alleviata dalla possibilità di poter investire per trovare un degno sostituto.

TAG:
Condividi questo articolo