Ad imageAd image

De Canio: “La permanenza di Spalletti era fondamentale per aprire un ciclo vincente”

Gianmarco Ruocco
Gianmarco Ruocco
2 Min di lettura
© Il Mio Napoli - Foto Marco Bergamasco

Luigi De Canio, allenatore, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Il commento sull’ormai ufficiale addio di Spalletti: “Feci delle considerazioni tempo fa su Spalletti e si sono rivelate corrette alla fine. Ora, con molta onestà, per quello che è il mio pensiero, dico che ADL ha sbagliato nella comunicazione. E’ un grande presidente e lo avrei voluto, ma un allenatore bravo come Spalletti, col costo di Spalletti, con tale senso di responsabilità e appartenenza e capacità nel far crescere un gruppo e i singoli, non si può perdere.

“Ci sono tanti altri allenatori bravi” – Continua De Canio – “Ma non con tutti queste qualità. Poi avrà anche qualche difetto caratteriali per carità, ma non andava perso. Era la condizione indispensabile per la speranza di poter continuare un ciclo vincente. Parlare di vittoria Champions non è stato il massimo, ha creato pressione verso Spalletti, quando un risultato del genere è complicato poiché ci sono società che investono milioni e milioni per riuscirci. E non a caso Luis Enrique, da quel che leggo, preferisce la Premier League alla Serie A. Ci sono investimenti maggiori e possibilità di arrivare a certi obiettivi rispetto a qui in Italia”.

TAG:
Condividi questo articolo