Ad imageAd image

Ducati-Pirro, il rapporto tra il collaudatore e la casa di Borgo Panigale continuerà fino al 2026

Gianmarco Ruocco
Gianmarco Ruocco
1 Min di lettura

Michele Pirro ha rinnovato il suo contratto con Ducati. Il pilota continuerà dunque ad essere il collaudatore del team di Borgo Panigale fino al 2026. Un rapporto lungo 10 anni, partito nel 2013, durante il quale l’italiano, 9 volte campione nazionale, ha contribuito allo sviluppo sia delle Desmosedici dedicate alla Moto Gp e sia delle MotoE.

Le parole di Pirro sul rinnovo: “La mia carriera sportiva è stata nel segno di Ducati. Non riesco ad immaginarmi con un colore diverso dal rosso. Sono arrivato qui nel 2013, in quelli che probabilmente sono stati gli anni più difficili per Ducati Corse, ma ora sto vivendo anche quelli migliori per l’azienda. Sono molto orgoglioso di quello che siamo riusciti a fare insieme e di poter lavorare a stretto contatto con la nuova generazione di piloti italiani, da loro imparo sempre qualcosa di nuovo. Come sempre mi impegnerò al massimo per continuare a contribuire allo sviluppo della Desmosedici GP e della Panigale V4. Ringrazio tutta la Ducati per la fiducia in me”. 

TAG:
Condividi questo articolo