Ad imageAd image

Torino-Napoli, Osimhen e Kvara brillano di luce propria. Numeri e statistiche

Matteo Calitri
Matteo Calitri
2 Min di lettura
© Il Mio Napoli - Foto Marco Bergamasco

Il Napoli con i suoi due fuoriclasse demolisce il Torino

Il match di Serie A tra Torino e Napoli di oggi ha visto protagonista il calciatore Victor Osimhen, autore di una prestazione da urlo che ha garantito alla sua squadra la vittoria per 4-0.

Due di testa del nigeriano, un rigore siglato di Kvara e il primo gol in Serie A di Ndombele. Nulla da fare per il club di Ivan Juric nonostante una buona partenza, nei 15 primi minuti due buone occasioni per il Toro condite da due parate di Meret.

Ecco alcuni dati della partita.

Il giocatore nigeriano ha segnato due gol di testa, portando il suo bottino stagionale a 25 reti, diventando così il quarto giocatore dell’era De Laurentiis a segnare almeno 20 reti in una singola stagione di Serie A, dopo Cavani, Higuaín e Mertens. Inoltre, Osimhen ha anche stabilito un nuovo record, diventando il primo giocatore a realizzare due doppiette di testa in una singola stagione di Serie A da Alberto Gilardino nel 2009/10.

Ma non è solo Osimhen ad aver brillato in questo incontro. Khvicha Kvaratskhelia, polivalente giocatore del Napoli, ha dimostrato di essere uno dei talenti emergenti del calcio europeo, diventando il primo giocatore con almeno 10 gol e 10 assist nella sua prima stagione in assoluto nei maggiori 5 campionati europei dai tempi di Diego nel 2006/07 (13 centri e 13 assist con il Werder Brema).

In sintesi, l’incontro tra Torino e Napoli è stato dominato dal talento di Osimhen e dalla polivalenza di Kvaratskhelia, due giocatori che rappresentano il presente e il futuro del europeo.

Condividi questo articolo