grafiche il mio napoli-serie a

Indice di liquidità: accolto il ricorso della Lega Serie A contro la FIGC

Il Collegio di Garanzia del CONI ha accolto il ricorso da parte della Lega Serie A contro la Figc riguardo l’indice di liquidità. Il 26 aprile scorso, il Consiglio federale della FIGC aveva approvato l’indice di liquidità come parametro preso in considerazione tra i parametri per l’iscrizione ai prossimi campionati. Una decisione, da oggi, da rivedere, in seguito alla decisione del Collegio di Garanzia, a seguito del ricorso da parte della Lega Serie A. L’indice di liquidità, quindi, non sarà un requisito determinante per l’iscrizione ai prossimi campionati. 

La Figc, adesso, è costretta almeno a rivedere la norma, dopo che il Collegio di Garanzia del Coni, ultimo grado della giustizia sportiva, ha “parzialmente accolto il ricorso” presentato il 24 maggio da parte della Lega Serie A. In particolare, i giudici hanno “annullato i provvedimenti impugnati nella parte in cui si prevede che la verifica del possesso del requisito dell’indice di liquidità sia fissata in un termine antecedente alla chiusura dell’esercizio in corso”. Una sentenza che renderebbe possibile il controllo dei bilanci solo su base annuale, e non più su base trimestrale, come auspicato dalla Figc.