grafiche il mio napoli-spezia

Verde: “Con noi salvi e il Napoli in corsa per lo scudetto non penso sarei sceso in campo”

Verde parla della stagione e della sua fede per il club partenopeo

Daniele Verde, calciatore dello Spezia di origini napoletane, ha rilasciato un intervista alla Gazzetta dello Sport dove ha parlato del Napoli e della stagione in appena trascorsa. Verde ha dichiarato: “Io l’avevo detto: con noi salvi e il Napoli in corsa per lo scudetto non penso sarei sceso in campo. Quindi va bene così, da rilassato è più bello. Scambierò la maglia con Lorenzo Insigne, anche perché è la sua ultima partita. Ma ne dovrò chiedere altre cinque-sei per gli amici. E una quindicina di biglietti. Vorranno la mia maglia? Non so, ma con Lorenzo la scambierò di sicuro“.

Verde ha poi parlato della stagione trascorsa: “Le tre vittorie consecutive in gennaio ci hanno dato più forza per affrontare le ultime partite. Poi quando ci sono state le quattro sconfitte di fila prima di Udine, alcune immeritate, non abbiamo guardato dietro e abbiamo continuato a fare il nostro gioco. Così il traguardo è stato centrato“.

Verde ha poi concluso l’intervista parlando delle sue origini: “La mia famiglia andava a vedere gli allenamenti, che erano aperti. Con Maradona si faceva festa tutti i giorni. Quando parlo della mia città provo sempre una grande emozione, perché il mio cuore è azzurro. Solo chi nasce veramente lì può sapere le difficoltà, le gioie e i dolori della vita, quindi auguro a tutti i bambini che stanno crescendo lì di realizzare i loro sogni, perché lì si vive solo di questo, fondamentalmente“.