stadiopicco-laspezia© AC Spezia

Spezia-Napoli: scambio di fumogeni e velleità tra le tifoserie. Gara sospesa per 10 minuti

Spalletti e i calciatori azzurri sono andati subito sotto al settore ospiti a placare gli animi. C’è stata una invasione di campo

Spezia-Napoli doveva essere una tranquilla partita di fine campionato, con entrambe le squadre a festeggiare i rispettivi obiettivi, la salvezza ed il ritorno in Champions. Ed invece, allo stadio “Picco”, non sono mancati momenti di alta tensione tra le due tifoserie che si sono “pizzicate” fin dalle prime battute. Il vantaggio di Politano dopo 4′ ha scatenato gli animi. Prima lo scambio di cori e velleità reciproche (“Vincerete il tricolor” alternato a “Tornerete in Serie B”), poi si è passati al lancio di fumogeni, soprattutto nei due settori confinanti tra settore ospiti e la Curva Piscina. C’è stata anche una invasione di campo. L’arbitro Marchetti, all’11’, è stato costretto a sospendere la partita per più di qualche minuto. Luciano Spalletti e tutti i calciatori del Napoli, panchina compresa, sono corsi alle spalle della porta di Meret per evitare guai peggiori, quando un tifoso del Napoli, invadendo il proprio settore, voleva andare a farsi giustizia da solo in Curva Piscina. Poi anche Thiago Motta e i calciatori dello Spezia sono andati a tranquillizzare gli animi. Brutte scene in quella che doveva essere una tranquilla domenica di fine campionato, senza che ci fosse alcuna posta in palio. La gara, interrotta all’11’, riprende al 23′.