221221-mertens-capitano-napolispezia-www.ilmionapoli.itPhoto by Marco Bergamasco. Copyright © 2021 Il Mio Napoli. All rights reserved

Mertens: “Voglio arrivare a 250 gol. Il Napoli di Sarri la squadra più forte. Higuain un mostro”

Dries Mertens al Corriere dello Sport non rivela solo la sua voglia matta di firmare a vita per il Napoli, (“Se De Laurentiis vuole voglio arrivare a 250 gol”) ma parla anche del suo rapporto con la città, della squadra più forte in cui abbia giocato e della situazione attuale. Un Mertens a tutto tondo: “Dal primo momento in cui sono arrivato ho avvertito un’attrazione fatale per la città, per la gente. Qui ci sono nove anni ed un quarto della mia vita: ci sono stato e ci starò sempre bene, perché ho immediatamente avvertito affetto. Sono stato fortunato nella scelta. La squadra più forte? Quella del 2017-18 di Sarri. Se fai 91 punti lo Scudetto ti dovrebbe toccare quasi di diritto. Però non bisogna vivere di rimpianti, ma vivere il presente. Anche perché se quella squadra di Sarri è stata la più bella, quella di oggi ha tante domande: chissà dove saremmo stati se il Covid, gli infortuni e la Coppa d’Africa non ci avessero sottratto tutti quei compagni”.

Mertens entra nel dettaglio: “L’Inter è la più forte, sta davanti, ha un vantaggio, ma non è finita. Noi siamo uno squadrone che ha dovuto pagare un prezzo altissimo con la sfortuna. Koulibaly, Fabiàn, Insigne e Zielinski vivono la loro fase più matura, c’è Di Lorenzo di cui sono innamorato, Rrahmani e Juan Jesus che sembrava dovessero essere semplici alternative, il ritorno di Ghoulam…”.

Il compagno di squadra più forte? “In Nazionale gioco con De Bruyne e Lukaku, ma l’Higuain dei 36 gol non ha eguali. Il Pipita di quella stagione faceva di tutto e giocava per la squadra. Fu un mostro. E nel duetto con lui, a Firenze, il primo con la maglia del Napoli, ha un posto particolare”.