130121-petagna1-coppaitalia-milenkovic-napolifiorentina-magliarossa-www.sscnapoli.itPhoto by Marco Bergamasco. Copyright © 2021 Il Mio Napoli. All rights reserved

Napoli-Fiorentina 2-5: Mertens e Petagna illudono. La Viola straccia gli azzurri ai supplementari

Sarà la squadra di Italiano a sfidare l’Atalanta ai quarti di Coppa Italia. Al Maradona è successo di tutto: sette gol, tre legni, tre espulsioni ed anche due tempi supplementari. Viola due volte in vantaggio con Vlahovic e Biraghi, ripresa da Mertens e Petagna al 95′. Nell’extra-time parziale di 0-3 con a segno anche Piatek ma con Spalletti in 9 per i rossi di Lozano e Fabiàn

Napoli-Fiorentina 2-5: azzurri eliminati dalla Coppa Italia. Ci sono voluti i tempi supplementari per decidere chi tra Napoli e Fiorentina doveva sfidare l’Atalanta ai quarti di finale. Al termine di una gara emozionante, ricca di episodi, alla fine esulta la formazione di Italiano che, evidentemente, ha tirato fuori più motivazione per vincere la partita e passare il turno. Questa la sequenza dei gol: botta e risposta Vlahovic-Mertens al termine del primo tempo, nuovo vantaggio viola con Biraghi al 58′ e 2-2 in extremis di Petagna al 95′, poi le reti di VenutiPiatek (all’esordio) e Maleh nei due tempi supplementari. La squadra di Spalletti ha avuto il demerito di non aver sfruttato l’uomo in più nei secondi 45′ (espulso Dragowski) e di aver giocato l’extra-time in inferiorità per le espulsioni di Lozano Fabiàn. Una eliminazione che fa male per l’umiliazione subita nei 30′ supplementari con un parziale di 0-3.

Spalletti lancia il nuovo acquisto Tuanzebe dal 1′, mentre Italiano fa partire dalla panchina sia Ikoné che Piatek. Nonostante la maglia rossa, gli azzurri non scaldano i pochi intimi del Maradona, non riuscendo mai a tirare in porta. Soltanto la Fiorentina si rende pericolosa con un sinistro di Vlahovic (12′) deviato in angolo da Ospina e con la traversa scheggiata di testa da Milenkovic (18′). Succede poco o nulla nei primi 40′, poi tutto concentrato negli ultimi minuti del primo tempo (compreso il recupero). La Viola passa in vantaggio con Vlahovic al 42′, su una giocata di Saponara, e Mertens risponde al 44′ con una gran palombella. Poi pasticcio Nastasic-Dragowski con il difensore che non si accorge dell’uscita del portiere: il polacco travolge Elmas che stava per approfittarne e viene espulso.

Il tabellino di Napoli-Fiorentina

Il Napoli comincia la ripresa con un altro portiere: Ospina ha preso un colpo ed è sostituito da Meret, appena negativizzatosi dal Covid. Gli azzurri ci provano ma Petagna non trova la porta e Terracciano compie un miracolo su Politano. La Fiorentina è più fortunata perché al 58′, nonostante l’inferiorità numerica, trova il nuovo vantaggio con Biraghi, bravo ribadire in porta una sua punizione ribattuta dalla barriera. Doppia mossa per Spalletti: dentro Fabiàn e Lozano, due elementi che si riveleranno un malus, al netto di uno sfortunato palo centrato dal messicano. Italiano fa esordire Piatek al posto di Vlahovic mentre Spalletti ricorre anche a Malcuit al posto di Ghoulam, con Di Lorenzo spostato a sinistra. Nel finale succede di tutto: due cartellini rossi (Lozano all’83’, su revisione del VAR, e Fabiàn Ruiz al 92′), l’esordio del 19enne Cioffi e il 2-2 di Petagna al 95′. Si va ai tempi supplementari con una situazione completamente ribaltata: Napoli in 9, Fiorentina in 10.

Tempi supplementari pieni di sofferenza per il Napoli nonostante il rinforzo di Juan Jesus dalla panchina al posto di Petagna (il sacrificato rispetto ai tre attaccanti davanti). L’inferiorità numerica e la stanchezza hanno pesato oltremodo nelle gambe degli azzurri, che hanno resistito quasi per tutta la durata dei primi 15′ (da segnalare anche una gran parata di Meret), ma nel minuto di recupero segna Venuti che sul traversone di Maleh colpisce sul secondo palo. Venuti gran protagonista anche in avvio dei secondi 15′ con l’assist per il primo gol in maglia viola di Piatek, a segno all’esordio sempre contro il Napoli e sempre in Coppa Italia come accadde col Milan nel febbraio 2019. Maleh chiude la cinquina per il definitivo 2-5. Sarà Atalanta-Fiorentina ai quarti di finale. Gli azzurri fuori dalla coppa nazionale agli ottavi dopo 9 anni (l’ultima volta contro il Bologna 1-2 nel 2013).