Ad imageAd image

Mertens segna “alla Maradona”, esulta “alla Starace” e poi urla “Io quà a vita!”

admin
admin
2 Min di lettura

Dries Mertens è stato il grande protagonista di Napoli-Lazio. Subito dopo Diego Armando Maradona, verrebbe da dire. “E’ stata una delle più belle partite della stagione”. Ha detto il talento belga, protagonista e mattatore del match contro la Lazio con una doppietta d’autore. Due gol alla…Maradona, per uno che porta le sue stesse iniziali e che oggi si conferma Re dei Bomber della storia del Napoli, sia in campionato che in assoluto. “Il successo è giusto e meritato – dice Mertens – Dobbiamo continuare così e ripetere ancora questo tipo di prestazioni. I gol sono stati belli e importanti. Non so quale dei due è stato più bello ma quello che mi interessa è poter dimostrare sempre il mio valore”.

Esultanza simpatica quella di Mertens, dedicata al magazziniere ed amico Tommaso Starace. Ma, poco dopo quel gesto emblematico, il belga si lascia scappare una frase che urla al cielo: “Io quà a vita!”. Proprio così. E lui ci crede, anche se, come Insigne, ha il contratto in scadenza a giugno 2022. “Il mio desiderio è restare a Napoli e poter dare un contributo alla squadra. Per adesso non posso dire di più. Il pensiero adesso è per quest’anno, ma tutti sanno quanto io sia legato a questa maglia”.

Condividi questo articolo