spalletti-europaleague-conferenza-www.sscnapoli.it© SSC Napoli

Spalletti: “Il gol all’inizio ci ha messo in difficoltà. Non ho salutato Rui Vitoria? Ha cominciato lui!”

Luciano Spalletti ha commentato la seconda sconfitta consecutiva, la terza considerando anche l’andata con lo Spartak Mosca. Queste le sue parole: “Noi abbiamo giocato un pò di più la palla soprattutto nel secondo tempo. Io ho detto che nel centro della partita, a Milano, a metà gara, abbiamo perso un pò troppi palloni, facendo delle scelte un pò troppo timide. Ci vuole più coraggio nel giocare i palloni quando gli avversari ti vengono addosso. Purtroppo abbiamo preso subito questo gol all’inizio che ci ha creato un pò di difficoltà, poi nel secondo tempo l’abbiamo gestita meglio. Troppo tardi per riuscire a dare la zampata vincente, anche se abbiamo avuto le nostre occasioni”.

E’ corretto dire che è mancato solo il risultato? “Nel secondo tempo abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Ho fatto giocare una squadra molto offensiva, pensando che si potesse gestire fin da subito la partita, comandandola. Nello sviluppo è cambiato qualcosa, perché abbiamo subito quel gol all’inizio e siamo andati in difficoltà con qualche loro ripartenza”.

Spalletti spiega perché non ha salutato Rui Vitoria a fine partita: “Perché non mi è venuto a salutare all’inizio. Si saluta all’inizio della partita e non alla fine. E’ troppo facile salutare alla fine perché hai vinto la partita. Si saluta all’inizio, per dare il benvenuto. Non mi hai trovato? E’ vuol dire che stavo ancora allacciandomi gli scarpini negli spogliatoi. Ciò non toglie che un paio di minuti dopo l’inizio della partita, siamo lì puoi venirmi a salutare. E’ così che si fa, non alla fine perché hai vinto”.