sansiro-meazza-stadiointer

Inter-Napoli 3-2: Zielinski e Mertens illudono. Primo Ko. IL TABELLINO

Inter-Napoli 3-2: prima sconfitta in campionato per gli azzurri. A San Siro si consuma l’imbattibilità della squadra di Spalletti nello scontro diretto per l’alta classifica. Vantaggio illusorio di Zielinski, gran rimonta nerazzurra già nel primo tempo con il rigore di Calhanoglu (con revisione sul campo) e colpo di testa di Perisic (con verifica della Goal Line Technology). Nella ripresa il tris di Lautaro Martinez ed altra illusione data dal gol del subentrato Mertens. Nel recupero Handanovic salva su Mario Rui, mandando il pallone sulla traversa, mentre Mertens all’ultima azione lo scaraventa in curva da pochi passi. Brutto infortunio per Osimhen con sospetta rottura dell’arcata orbitale. Perde il Milan, perde anche il Napoli e l’Inter, al primo successo contro una big quest’anno, si porta a -4 dalle due capolista.

IL TABELLINO:

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Bastoni; Darmian, Barella (74′ Gagliardini), Brozovic, Calhanoglu (62′ Vidal), Perisic (88′ Satriano); Correa (62′ Dzeko), Martinez (74′ Dimarco)
A disp: Radu, Cordaz, D’Ambrosio, Dumfries, Kolarov, Sensi, Vecino All. S. Inzaghi

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabiàn Ruiz; Lozano (74′ Mertens), Zielinski, Insigne (74′ Elmas); Osimhen (55′ Petagna)
A disp: Meret, Marfella, Malcuit, Juan Jesus, Ghoulam, Lobotka All. Spalletti

Arbitro: Valeri di Roma (VAR Aureliano, AVAR Longo)
Reti: 17′ Zielinski (N), 25′ rig. Calhanoglu (I), 44′ Perisic (I), 61′ Martinez (I), 78′ Mertens (N)
Ammoniti: Osimhen, Koulibaly, Rrahmani (N), Calhanoglu, Vidal, Handanovic, Dzeko, Inzaghi (I)
Note: 50mila spettatori circa di cui 4mila tifosi napoletani. Settore ospiti negato a residenti in Campania. Angoli: 4-1. Recupero: 1′ pt, 8′ st