Pistocchi

Pistocchi: “L’Italia di Mancini ha un problema atavico”

A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Maurizio Pistocchi, giornalista di Mediaset: “La mancata qualificazione diretta al Mondiale dell’Italia? I cali della nostra Nazionale dopo la vittoria di un titolo importante sono purtroppo una costante. Successe la medesima cosa dopo il Mondiale del 1982, quando fallimmo clamorosamente la qualificazione all’Europeo del 1984. Forse la Nazionale di Mancini è stata sopravvalutata, se si tiene conto che all’Europeo abbiamo vinto solo ai rigori sia la semifinale sia la finale. Contro l’Irlanda del Nord gli Azzurri mi sono sembrati scarichi, probabilmente tanti giocatori sono stanchi per questo tour de force che va avanti dal post-lockdown della primavera 2020. Inoltre, l’Italia ha l’atavico problema del centravanti: nella top-ten dei marcatori della Serie A c’è solo un italiano, Immobile, che in Nazionale fa tantissima fatica. Andrebbe ripensato l’intero sistema calcistico italiano, che ritiene che i risultati giungano per diritto divino e non attraverso una seria programmazione. Bisogna partire dai formatori di base per poi arrivare alla gestione dei club professionistici. Mancini dovrebbe prendere in considerazione Balotelli? La mia risposta è un ‘no’ perentorio”.