ssc-napoli-milan-il-mio-napoli3-fabian

Napoli-Milan, un testa a testa mai visto in Serie A

E’ la prima volta che due squadre centrano 10 vittorie e un pari nelle prime undici giornate dello stesso campionato

Napoli-Milan: un testa a testa mai visto. Mai nel nostro campionato due squadre erano partite con 10 vittorie e un pari. In precedenza c’erano riuscite la Juve (‘18-19, unica poi a vincere il titolo), lo stesso Napoli (‘17-18) e la Roma (‘13-14). Nell’era dei 3 punti è invece la quinta volta che la vetta viene condivisa e lo scudetto è poi sempre andato a una delle capolista. A quota 31 dopo 11 giornate ci erano invece arrivate in solitaria in tre dal ‘94-95, anno del cambio di formula coi 3 punti assegnati alla vittoria. La prima a riuscirci fu la Roma di Rudi Garcia nel 2013-14. Un avvio trionfale, con 10 successi consecutivi, compresi il 2-0 nel derby firmato da Balzaretti e Ljajic, il 3-0 in casa dell’Inter con doppietta di Totti e ciliegina di Florenzi, e il 2-0 sul Napoli con doppietta di Pjanic. All’undicesima fu il Torino a strapparle i primi punti, con Cerci che al 63’ raggiunse i giallorossi, passati in vantaggio con Strootman al 28’. Fu il primo di 4 pari di fila. A fine stagione il titolo andò alla Juve con 102 punti (a tutt’oggi record per la Serie A), mentre la Roma chiuse al 2° posto staccata di 17 lunghezze.

In precedenza altre tre volte al comando dopo 11 giornate si trovava più di una squadra. Nel 2003-04 toccò alla Roma di Fabio Capello e al Milan di Carlo Ancelotti, pure loro con 27 punti. I rossoneri, che poi vinsero il tricolore, vennero fermati sul pari da Perugia, Juve e Parma, i giallorossi – secondi a 11 punti a fine campionato – da Juve, Siena e Inter. Nel 1999-2000 troviamo invece addirittura un terzetto in vetta dopo l’undicesimo turno, con 22 punti: la Roma di Capello, la Lazio di Erikson e la Juventus di Ancelotti. 

Nel 2017-18 fu la volta del Napoli di Maurizio Sarri, che partì con 8 vittorie (l’unica sofferta fu il 3-2 a Ferrara con la Spal, griffato da Ghoulam all’83’), prima di essere fermato in casa dall’Inter sullo 0-0. Fecero seguito il 3-2 sul Genoa a Marassi e il 2-1 casalingo sul Sassuolo. Anche per gli azzurri però quell’anno non arrivò lo scudetto, che andò di nuovo alla Juve con 91 punti, 4 in più del Napoli che finì secondo. La terza squadra a poter vantare un avvio di stagione pari a quello delle squadre di Pioli e Spalletti, è stata la Juventus ‘18-19, unica delle tre però capace poi di vincere il tricolore. Guidati in panchina da Max Allegri, i bianconeri vinsero le prime 8 proprio come il Napoli la stagione precedente, prima del pareggio interno con il Genoa alla nona, con Bessa che al 67’ rimediava alla rete di Ronaldo al 18’. Arrivarono poi altre 8 vittorie di fila. Si dovette attendere la 28ª giornata per il primo k.o., guarda caso ancora col Genoa (2-0 con gol di Sturaro e Pandev). Il tricolore venne centrato con 90 punti, 11 in più del Napoli che terminò alle sue spalle.

Fonte: Gazzetta dello Sport