spalletti-ilmionapoli-ssc-napoli© SSC Napoli

Spalletti: “Nessuna gara sporca: l’abbiamo meritata. Elmas eccezionale, Osi da valutare”

Vittoria brutta, sporca e cattiva? Luciano Spalletti rifiuta questa definizione e lo dice a chiare lettere in conferenza stampa al termine di Salernitana-Napoli: “Io sporchissima come è descritta non la vedo, perché la squadra ha condotto bene nel primo tempo il gioco, ha portato la palla da una parte all’altra. Poi ci è mancata la qualità, l’imbucata, il gioco nello stretto e, con Mertens in campo, avevamo puntato su quello. Poi siamo riusciti a mettere le cose nella maniera giusta, siamo andati in superiorità numerica e non siamo stati maturi nel gestire ed evitare l’episodio che potesse farli rientrare in partita. Alla fine la partita è diventata sporca come dite voi. Però non è che abbiamo avuto fortuna e non è che sia andata così male”.

Dalla panchina un contributo importante con Elmas e Petagna: “Ogni tanto ci si dimentica che noi abbiamo giocato una partita due giorni fa e la rotazione dei calciatori va fatta per forza, altrimenti ci si ritrova con tossine nei muscoli dei calciatori. Si fanno valutazioni sui minutaggi fatti e da fare. Elmas è un calciatore eccezionale, perché ogni volta che lo metto va sempre a mille, si allena con entusiasmo ed ogni volta che viene chiamato in causa risponde sempre presente”.

Sulla panchina di Insigne Spalletti sbotta: “Lorenzo ieri durante l’allenamento ha sentito un affaticamento muscolare ed ha voluto allenarsi lo stesso, perché con i medici abbiamo valutato se si trattava solo di un muscolo da sciogliere. Stamattina mi ha detto di avere il muscolo impastato. E quindi è giusto che se non c’è bisogno valutiamo. Io volevo farlo giocare lo stesso ma se poi gioca e si fa male chi me lo ridà il calciatore? Ne ho da giocare altre. Lo avrei messo se si rimaneva in dieci contro undici. Ma se stai vincendo ed è una guerra, non rischio il calciatore tecnico d’attacco. Un ragionamento tutto corretto, ma non capisco perché si voglia sempre dare un taglio a certe cose. Non è successo niente, gestione di situazioni muscolari che la squadra ha sopperito molto bene, dimostrando di essere squadra anche in questo”.

Che progressi sta facendo Mertens? “Abbiamo provato a giocare con palla a terra come piace a Dries, però ci può servire anche un calciatore come Petagna. Abbiamo dato minutaggio a Dries che aveva bisogno di giocare. Dal nostro punto di vista è andato tutto bene”.

Su Osimhen: “E’ da vedere se deve stare fermo per più partite. Per domenica potrebbe anche farcela, abbiamo fiducia nei nostri medici, perché sono bravi. Poi bisogna pensare anche alle altre partite, non si possono far giocare sempre gli stessi”