mihajlovic-bologna-bigonPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Mihajlovic: “Faccio il tifo per il Napoli: il suo pubblico merita lo Scudetto”

Sinisa Mihajlovic ha il sorriso nonostante il 3-0 rimediato a Napoli. Il motivo? E’ diventato da poche ore nonno: “Abbiamo perso contro una squadra più forte, forse avremmo perso anche senza i due rigori. Non voglio commentare l’arbitraggio, certo mi sembra strano che dopo le partite del Bologna mi chiediate sempre le situazioni fischiate a nostro sfavore. Mi ricordo un’espulsione di Soriano per una gomitata con rigore contro, oggi sull’1-0 ho visto una gomitata di Osimhen e nessuno ha detto niente. Andiamo avanti, i ragazzi hanno cercato di fare quello che avevamo preparato, il primo gol l’abbiamo preso su una palla in uscita. Diventa difficile, una volta giochi in nove e una volta con due rigori contro. Sono già più forti in partenza, così diventa impossibile”.

Per lo Scudetto il tecnico del Bologna è sincero: “Io faccio il tifo per il Napoli affinché vinca lo Scudetto, perché hanno un pubblico meraviglioso, la gente meravigliosa. In dieci partite hanno fatto nove vittorie ed un pareggio. Soltanto la Coppa d’Africa potrebbe creargli qualche problema più in là. E’ una squadra di gran livello e con un grande allenatore. Non me ne voglia nessuno, ma faccio il tifo per il Napoli”.

Troppi rigori fischiati? Mihajlovic non vuol sentir parlarne: “Lasciamo stare. Non voglio rispondere. Giudicate voi, mi sono ripromesso di non parlare più degli arbitri. Noi che abbiamo giocato a calcio sappiamo come vanno le cose. Avete visto tutti. Potevamo anche vincere senza questi due rigori ma abbiamo perso contro una squadra più forte. Sono cose che non possiamo controllare ed è inutile che parliamo di questo. Dobbiamo concentrarci su di noi. Gli episodi ci vengono contro, perché ad ogni partita ci sono espulsioni e rigori ma non mi interessa, non mi voglio rovinare anche questa giornata”.