26092021-insigne-osimhen-gol1-www.ilmionapoli.itPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Plusvalenze, indaga la Procura Federale: sotto la lente anche l’acquisto di Osimhen

Controlli incrociati della Covisoc: nel mirino i tre giovani finiti al Lille Manzi, Palmieri e Liguori

Le plusvalenze finiscono sotto la lente di ingrandimento della Covisoc e della Procura Federale. Sono 62 operazioni condotte negli ultimi due anni, tra le quali c’è anche quella che ha portato Victor Osimhen al Napoli. Secondo quanto rivelato da Repubblica, la relazione è stata consegnata al Procuratore della Figc Giuseppe Chinè e al presidente Gravina una relazione sulle plusvalenze degli ultimi due anni per chiedere che si indaghi sulla natura delle operazioni. L’organo di vigilanza dei bilanci in un allegato elenca i nomi e gli importi più rilevanti. Si parte da Franco Tongya e Marley Aké, scambiati da Juve e Marsiglia per 8 milioni (quindi a saldo zero), ora giocano nella quarta serie francese e in Serie C. Poi i 4 giocatori finiti al Lilla per 20 milioni nel pacchetto Osimhen: tre di loro (Manzi, Palmieri e Liguori) sono già tornati in Italia (due in serie D, uno in serie C), l’altro a Lilla non è mai entrato in campo (il portiere Karnezis). Nel mirino diverse operazioni della Juve, con 42 trasferimenti e 21 giocatori coinvolti per un giro di 90 milioni, ma con un circolo di soli 3 milioni e benefici di 40 milioni nel bilancio. Si parla anche di big: Pjanic-Arthur col Barça, Cancelo-Danilo col City. A indagare ora sarà Chinè.

Fonte: Repubblica