il-mio-napoli-ssc-napoli-torino2-maradonaPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Maradona, parla l’avv. Morla: “E’ morto perché le cure mediche sono state pessime”

“Le cure mediche che Maradona ha ricevuto sono state pessime, ecco perché è morto”. A quasi un anno dalla morte del Pibe de Oro, continuano a emergere nuovi dettagli sui suoi ultimi giorni. Stavolta a rivelarli è Matias Morla, ex avvocato del Pibe de Oro, che nella sua ultima testimonianza giudiziaria punta il dito contro i medici. Queste le sue parole – riportate dal Corriere dello Sport – dall’ufficio del procuratore di San Isidro: “Ci sono stati troppi errori, è per questo che Diego è morto, si è gonfiato e gonfiato, poverino, fino a quando il suo cuore è esploso”. Morla ha definito “folle” la decisione della famiglia di curare Maradona a casa. “È pazzesco perché secondo i medici Diego non poteva lasciare la clinica Olivos”

Morla ha raccontato che l’ultima volta che ha visto Maradona, il 16 novembre, “aveva una voce strana, robotica, molto acuta e intermittente. Ho informato tutti coloro che erano in casa dello stato in cui si trovava Diego. Ho capito solo più tardi che era a causa della quantità di acqua che il corpo aveva trattenuto”, ha concluso.