juve-napoli-ospina-koulibaly-ronaldo-supercoppa© SSC Napoli

Juve-Napoli: rischio rinvio se la Supercoppa non si giocasse in Arabia

Juve-Napoli: ci risiamo. Una partita che rischia di essere soggetta a nuovi rinvii. E’ stallo fra la Lega di Serie A e l’Arabia Saudita sulla Supercoppa italiana. Da contratto, a Riad si aspettano che la partita si giochi in Medio Oriente e avrebbero già deciso la data, peraltro ufficialmente messa in calendario. Da Via Rosellini non è ancora arrivato l’ok definitivo e il motivo sta nella mancata vendita dei diritti tv per il Medio Oriente proprio all’Arabia Saudita: una questione da 100 milioni di euro, sulla quale l’ad De Siervo sta tentando il tiro alla fune, trattando su un binario parallelo, con l’obiettivo di dare il via libera soltanto dopo una nuova offerta dalla monarchia di re Salman. Una questione che interessa Juventus e Inter, le due squadre coinvolte dalla gara, ma anche il Napoli. Se infatti l’accordo con l’Arabia Saudita non dovesse arrivare, lo scenario più probabile è che la Supercoppa si giochi in Italia, non a fine dicembre ma il 5 gennaio. In quella data, però, è già prevista la sfida di Serie A tra i bianconeri e la formazione di Spalletti, che a quel punto dovrebbe essere rinviata. Un’ipotesi che, per la cronaca, non dispiacerebbe al Napoli: considerato che difficilmente il rinvio andrebbe a fine gennaio e sarebbe più probabile programmarlo per febbraio, a quel punto Spalletti risolverebbe la questione Coppa d’Africa, con Osimhen, Anguissa e Koulibaly a sua disposizione nel big match. Un campionato dopo, con toni decisamente meno piccati (almeno per ora), Juve-Napoli può essere rinviata di nuovo.

Fonte: Repubblica