mourinho-asroma© AS Roma

Mourinho: “Roma-Napoli di alto livello. Dovevamo bloccare Fabiàn. Insigne? Vado via con la sua maglia”

José Mourinho commenta con grande onestà intellettuale lo 0-0 di Roma-Napoli. Il tecnico portoghese ha descritto così la partita: “Per me è stata una grande partita, di alto livello. Giocata con attenzione da entrambe le squadre. Grande rispetto e grande concentrazione delle due difese. Giocare contro il Napoli non è assolutamente facile. E’ finita 0-0 ma poteva finire anche 1-0 o 0-1. Ho visto gente stanca ma è la stanchezza giusta, vuol dire che abbiamo fatto bene”.

Dove è migliorata la Roma? “I due terzini stanno migliorando. La copertura in diagonale a centrocampo di Veretout e Cristante è andata molto bene. Bene anche i tre trequartisti perché per come giocano loro era importante chiudere gli spazi all’interno. Era importante che Pellegrini non facesse giocare molto Fabiàn, che è il fulcro del loro gioco offensivo”.

Sull’espulsione: “Non so. Chiedevo palla ma niente di grave. L’arbitro ha fatto un lavoro positivo ed equilibrato e nessuno di noi va a casa felici felici, ma con la sensazione che il risultato sia giusto”.

Ma come ha fatto a mandare 5 giocatori in tribuna? “Sono cose di spogliatoio, sono messaggi che restano dentro lo spogliatoio. Performance negative che non sono ammissibili. E’ difficile per me perdonare, perché è una sconfitta che ricorderò nella mia carriera. Conto di recuperarli certamente”.

E’ piaciuta più la Roma contro la Juve o contro il Napoli: “Sono state due partite diverse. Abbiamo dominato di più contro la Juve, avendo più controllo del pallone e giocando poco con le transizioni, mentre contro il Napoli abbiamo fatto maggior ricorso alle transizioni piuttosto che alla costruzione dal basso. Abbiamo cercato sempre di controllare le loro uscite, anche se non è affatto facile controllare là davanti Osimhen”.

Con Insigne cosa vi siete detti? “E’ sempre molto pesante. Vuole che vengano tutti ammoniti. Gli dicevo “Tu sei bravo, gioca ma lascia l’arbitro tranquillo”. Ma è uno simpatico. Vado a casa con la sua maglia. Parlavamo in napoletano o in italiano? Mmm un pò di tutto”.