il-mio-napoli-ssc-napoli-torino20-hysajPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Hysaj, l’agente: “Sarebbe rimasto a Napoli se non fosse stato per il Covid”

Mario Giuffredi è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo

Mario Giuffredi, agente di Elseid Hysaj, è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo: “Se fossi un direttore sportivo prenderei sempre Hysaj perché gioca allo stesso livello su entrambe le fasce. Il Napoli era a posto con lui per rendimento e progetto. Vero che voleva restare però il Covid ha impedito determinate operazioni economiche e sia noi che il Napoli ce ne siamo fatti una ragione voltando pagina. Aveva fatto il suo tempo in azzurro. Ho parlato poco con Elseid perché tra mercato e le mille cose successive non abbiamo avuto tempo non affrontando l’aspetto Sarri, anche perché bisognerà parlarne tra cinque sei mesi. La sua storia insegna che i primi due-tre mesi ha pagato, ma bisogna prendere ciò che ha fatto di buono in questo avvio. Ha vinto contro Inter e Roma.

Sconfitta di Bologna? Ci sta perché deve registrare la squadra. Solo il Napoli oggi ha fatto benissimo perché c’è un allenatore che tatticamente è uno stratega, dal punto di vista gestionale un fenomeno. Poi il Napoli è già rodato da anni, l’allenatore ci ha messo il suo”.