17092019-giuntoli-champions-www.ilmionapoli.it© Il Mio Napoli

Giuntoli: “Troppo turnover fa male. Insigne? Vogliamo che resti e lo vuole anche lui”

Il ds del Napoli è intervenuto ai microfoni di Sky Sport

Cristiano Giuntoli, direttore sportivo del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel prepartita del match contro il Legia Varsavia: “Turnover in Europa? Credo che il nostro allenatore sia stato chiaro, noi scegliamo i titolari per vincere ed è così. Bisogna tener conto di diversi fattori, perché c’è qualcuno che fa bene e qualcuno che fa meno bene. Quando c’è una squadra che gioca con gli stessi giocatori si creano dei meccanismi e si fa in una certa direzione, e quando si cambia troppo si rischa di fare troppi danni alla squadra e a quei meccanismi. Mertens? Lui è una pedina fondamentale, viene da un infortunio lungo e ci vorrà ancora un po’ di tempo per averlo al meglio della condizione. Noi ovviamente speriamo che lui possa fare ancora la differenza. Insigne? Lorenzo è il nostro capitano e vogliamo che resti e sicuramente lo vuole anche lui. Noi parliamo con il suo agente e non ci faremo turbare dalle vicende esterne. Se Pisacane fosse andato dall’Inter per parlare di Lorenzo lo avrebbe fatto in maniera più delicata.

Il mister cerca sempre di dare un’identità forte alla squadra puntando su 4-5 giocatori ma con le 5 sostituizioni tutti hanno modo di respirare, anche Insigne. Spalletti deve comunque mantenere uno zoccolo duro. Meret? Oggi fa il titolare, è stato fuori solo domenica per scelta tecnica. Negli altri anni è stato alternato ed era sereno, così come lo è adesso. Napoli difficile da turbare? Negli ultimi due anni la squadra è stata rifatta completamente e ci vuole tempo per ricostruire la giusta intesa. Adesso possiamo essere fieri dello spogliatoio”.