insigne-il-mio-napoli-ssc-napoliPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Rinnovo Insigne: le difficoltà, le priorità del calciatore e i club alla finestra

C’è ancora un pò di tempo per arrivare ad un’intesa: il capitano si concentra sul campo ma intanto potrebbe cominciare a guardarsi intorno

La difficoltà per quanto riguarda il rinnovo del contratto di Lorenzo Insigne sta nel compromesso che le parti non hanno raggiunto. Quindi, nonostante il dialogo positivo tra presidente e entourage del calciatore, la trattativa stenta a decollare. Il Corriere del Mezzogiorno parte dal dettaglio delle cifre: Insigne guadagna cinque milioni a stagione, il club si è detto disposto a rinnovargli il contratto per altri cinque anni (il capitano arriverebbe a 35 anni) a tre milioni e mezzo, con una decurtazione significativa dello stipendio. Poi, certo, ci sono i bonus. La società riconosce al giocatore tutti i meriti, ma ritiene prioritarie le esigenze di bilancio.

Intanto, il capitano del Napoli si guarda attorno (e chiunque probabilmente lo farebbe) ma senza farsi distrarre più di tanto. La sua priorità era e resta Napoli (recentemente ha anche fatto un investimento immobiliare in città importante) ma se così non dovesse essere, gradirebbe una destinazione sempre italiana, al massimo europea, in una squadra che risponda ai requisiti di top-squadra. Come dire: l’Inter (nel caso partisse Sanchez) sarebbe destinazione gradita. In Premier, sponda Tottenham, pure c’è interesse per lui. Insigne, dunque, si concentra sul campo e, in attesa di novità sul futuro, comincia a guardarsi intorno. Vorrebbe restare ma alle proprie condizioni e al momento non ci sono i presupposti per la fumata bianca.

Fonte: Corriere del Mezzogiorno