Ad imageAd image

Udinese-Napoli, l’ex arbitro Gavillucci sui cori razzisti: “La partita andava fermata!”

admin
admin
1 Min di lettura

“Il regolamento parla chiaro” ammonisce l’ex fischietto

I cori razzisti durante Udinese-Napoli sono stati sanzionati con 10mila euro di multa per i friulani. A Radio Punto Nuovo nel corso di Punto Nuovo Sport Show è intervenuto Claudio Gavillucci, arbitro: “L’Unico Arbitro che ha fermato una partita per cori discriminatori come Samp-Napoli? Dopo la mia interruzione di quella gara, se non sbaglio anche Rocchi interruppe la partita Roma-Napoli. Purtroppo, ci sono state anche altre occasioni e non capisco perché lunedì sera Manganiello non abbia interrotto momentaneamente la partita. Non avevo visto Udinese-Napoli e la prima cosa che sono andato a controllare quando me l’hanno detto se i cori erano udibili, chiaramente. Possiamo dire che Manganiello non abbia rispettato il regolamento? Il regolamento parla chiaro, l’arbitro deve far fare l’annuncio e può interrompere momentaneamente la gara, poi un eventuale interruzione definitiva spettava alle forze dell’ordine.

Condividi questo articolo