rodgers-leicester© LCFC Leicester City

Leicester, Rodgers: “Il Napoli è una squadra da Champions. Speriamo di avere pochi infortuni”

L’allenatore del Leicester, Brendan Rodgers, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Napoli. “Stiamo andando molto bene sul fronte degli infortuni”, ha spiegato il tecnico. “La maggior parte dei ragazzi, a parte Wesley Fofana e James Justin, sono disponibili o comunque saranno in squadra”. Sugli obiettivi di quest’anno in Europa: “La mia idea l’anno scorso era di finire in testa al gruppo e siamo stati in grado di farlo”, ha aggiunto. “Contro qualunque squadra giochiamo, mi sentirò sempre fiducioso. Ora ci sono i giocatori che tornano in forma ed a questi abbiamo affiancato quest’anno alcuni giocatori per aiutarci nella profondità e speriamo di poterlo vedere da qui a Natale. E’ un periodo così importante per le tante partite ravvicinate ed avrò bisogno di tutti i calciatori. In ogni caso, qualunque squadra io metta fuori, cerco sempre di ottenere un risultato positivo. Siamo stati sfortunati nelle ultime due stagioni (con gli infortuni), ma si spera, toccando il legno, avremo la forma fisica e quel pizzico di fortuna di cui c’è bisogno”.

A Rodgers chiedono del Napoli e di come se lo aspetta, se col 4-3-3 o col 4-2-3-1: “In molte delle partite che abbiamo visto hanno giocato col 4-3-3. Spalletti è un allenatore fantastico, con tanta esperienza. Dobbiamo prepararci ad entrambe le eventualità, ma credo che giocherà con il 4-3-3. Il Napoli è una squadra da Champions League. Arrivano a giocarsi l’Europa League come una delle squadre favorite al trionfo. Sono pieni di giocatori di livello mondiale, sarà una partita molto emozionante”.

E’ il Leicester più forte che abbia mai allenato?
“Speriamo di sì, questa è la nostra idea. Nelle ultime due stagioni siamo stati sfortunati, tocchiamo ferro e speriamo di mantenere la miglior forma fisica. Quando vinci vuoi continuare a farlo. Non si tratta solo di talento, ma di mentalità e spirito pure. Le ultime due stagioni sono state fantastiche, ora però ce n’è un’altra e dovremo avere la stessa fame. Questa competizione è molto importante per noi, vogliamo fare molta strada”.