il-mio-napoli-calcio-stadio-san-paolo-coppa-italia-napoli-inter-4© Il Mio Napoli

“Stadi aperti al 100%”: la Lega Serie A sollecita il Governo

Gli stadi in Italia sono stati riaperti al pubblico per una capienza fino al 50%. Ma la Lega Serie A non si accontenta e rilancia: “Vorremmo molto che il Governo prendesse in considerazione la nostra unica richiesta, quella di tornare a riempire gli stadi: le società non possono più reggere una situazione di svantaggio competitivo rispetto ai club esteri e di svantaggio economico con tutti gli impegni presi per mantenere le squadre al vertice”. Questa la richiesta di Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A, ai microfoni della trasmissione La politica nel pallone su Rai Gr Parlamento. Una battaglia a cui si legano le parole del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis pronunciate prima della gara contro la Juve.

“È cominciato un campionato affascinante, avremo come l’anno scorso una lotta fino al’ultimo minuto per diverse posizioni di classifica. Dispiace – ha sottolineato Dal Pino – vederlo iniziare soltanto con il 50 per cento del pubblico e non col 100% come avvenuto in Inghilterra, che oggi è purtroppo il mercato di riferimento, o anche in Francia”, ha detto Dal Pino che poi ha toccato altri argomenti. Come l’ingresso dei fondi nella Lega. “La Serie A aveva condiviso una serie di punti strategici nell’ambito di un processo di rilancio complessivo: la creazione di una media company, la revisione della governance, l’apertura della media company a investitori terzi. È una idea da considerare valida, non è mai stata bocciata in assemblea. Semplicemente non si è arrivati al voto”.

Dal Pino si è anche detto preoccupato dall’intasamento del calendario. “Che autunno ci aspetta? Ci sono molte soste, con un campionato che ha pochissimi spazi di recupero. Sarà un periodo molto intenso per tutti noi. Su questo tema bisogna fare una forte riflessione, ci sono anche richieste per disputare il Mondiale ogni due anni: c’è un intasamento dell’agenda che preoccupa seriamente la Serie A”.