il-mio-napoli-ssc-napoli-spezia11-petagnaPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Petagna: “Contro la Juve serata magica. Scudetto? Ci siamo anche noi”

L’attaccante del Napoli è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss

Andrea Petagna, attaccante del Napoli, è stato intervistato dalla radio ufficiale degli azzurri: “Vittoria contro la Juventus? È stata una serata magica, sapevamo quanto la gente ci tenesse a questa partita, bastava girare per la città nei giorni precedenti. Abbiamo dimostrato di essere molto forti. Mister Spalletti è molto forte a caricarci e in questo aspetto, dobbiamo continuare così. Il mister è bravissimo a farci stare sereni. Ci fa stare tranquilli e tutti riusciamo a rendere nel modo migliore.

Scudetto? Siamo una squadra forte, già l’anno scorso lo pensavo e in tante partite l’abbiamo dimostrato anche se poi non abbiamo raggiunto la Champions. Anche quest’anno nelle prime tre giornate. Col Venezia in dieci uomini, con il Genoa nel finale e con la Juve in rimonta. Noi ci siamo e non dobbiamo nasconderci. Campionato lungo, senza padroni. Ci sono tante squadre come Milan, Roma, ma noi ci siamo.

Il mancato trasferimento alla Samp dopo il gol al Genoa? Ero felice e quasi convinto che sarei rimasto a Napoli. Sono certo che me la posso giocare e posso fare bene. Mi gioco le mie carte. Tanta voglia di segnare, giocare e fare gol. Volevo dimostrare di poter giocare in questa squadra e farò di tutto per fare del mio meglio. 

Leicester? Speriamo intanto di recuperare tutti, speriamo che tornino al più presto. Loro saranno molto aggressivi. Partita molto importante, sarà importante partire con i tre punti perché sappiamo che quest’anno passa solo la prima del girone.

Anguissa? È molto forte, sembrava uno di noi già nel primo giorno di allenamento. Ci darà una grossa mano, ha molte qualità. Dobbiamo mantenere la calma, siamo un gruppo forte e giovane, seguendo il mister possiamo ottenere qualcosa di importante.

L’esultanza contro il Genoa? Avevo tanta voglia di giocare e segnare, volevo dimostrare di poterci stare in questa squadra. Ho bisogno di minutaggio per entrare in forma, farò il possibile per ritagliarmi uno spazio. Messaggio ai tifosi? Sarò con te e tu non devi mollare, come dice il mister”.