03032019-chiellini-szczesny-juve© Il Mio Napoli - Marco Bergamasco

Chiellini: “Meritavamo almeno il pari. Ma ora meno proclami e più lavoro”

Giorgio Chiellini, da buon capitano, ci mette la faccia. La Juve non ha ancora vinto e per lui, nonostante il 2-1 del Napoli, vede dei segnali di ripresa: “Io credo che la squadra abbia fatto bene. Dobbiamo essere soddisfatti ed orgogliosi di quello che abbiamo messo in campo nonostante tutti i problemi che ci sono stati. Meritavamo di fare risultato, almeno un pari, al netto di tutti gli episodi. In questo momento c’è da parlare poco e fare di più. Poche chiacchiere e tanto lavoro. Dobbiamo pensare al quotidiano di fronte a delle difficoltà oggettive. Sicuramente è strano per noi non vincere ancora dopo tre partite, ma dobbiamo rimboccarci le maniche. Bisogna essere lucidi e calmi e metterci la voglia che abbiamo avuto oggi in campo, in cui c’è stata comunque grande applicazione. Piano piano risaliremo”.

Contro il Napoli si poteva fare meglio? “Questo sempre. Però abbiamo giocatori di velocità e di contropiede. Quest’oggi avevamo fatto molto bene considerando che avevamo di fronte Osimhen, Politano e Insigne. Non tutte riescono a contenere così il Napoli”.

Senza Ronaldo qualcosa dovrà cambiare nel gioco d’attacco: “Il modo di giocare andrà un pò cambiato, inevitabilmente, con la partenza di Ronaldo. A lui bisogna essere grati per quello che ha fatto alla Juventus. Credo che questa sia e sarà la squadra di Paulo Dybala. E’ lui il giocatore chiave di questa squadra, non me ne vogliano i miei compagni. Lo aspettiamo a braccia aperte, gli auguriamo tanta salute”.