ALLEGRI1-JUVENTUS-ilmionapoli.it© Cityspot

Allegri: “Ci siamo fatti due gol da soli. Il Napoli non aveva tirato così tanto”

Max Allegri non può essere certamente soddisfatto della sua Juventus. Anche se contro il Napoli, rispetto alle partite contro Udinese ed Empoli, ha visto qualcosina in più. Queste le sue parole a DAZN: “In questo momento le cose vanno così. Oggi ai ragazzi non posso rimproverare niente, mentre contro l’Empoli siamo stati troppo frenetici. In questo momento gli errori ci condizionano e ci condannano. Poi va migliorato il dato tecnico, perché ci sono stati molti passaggi sbagliati e molte palle perse. Mi è piaciuto solo il carattere mostrato dalla squadra, nonostante un Napoli che ha fatto una bella partita, ma Szczesny ha parato poco e niente. Nel calcio quando non vinci bisogna stare zitti e lavorare. Speriamo di ricominciare a vincere in Champions. Dovevamo essere più lucidi stasera, soprattutto dopo il pareggio. Partita condizionata dagli errori, che paghi a caro prezzo, ma anche tante cose positive”.

Eppure la partita si era messa bene per la Juve: “Avevamo un pò preso la partita in mano, poi nella trequarti abbiamo perso un pò troppi palloni. Poi il Napoli è in un buon momento. La squadra ha fatto passi fa gigante, anche perché venire a giocare qui non è mai semplice. Ci sono momenti della stagione in cui le cose non vanno bene ed altri in cui vanno meglio”.

Deve dire qualcosa a Szczesny? “Szczesny è il portiere titolare della Juve. Aveva fatto buone partite prima di questa, aveva fatto bene anche in questa. Poi c’è stata quella palla che gli è sfuggita, ma in Champions ci sarà ancora lui”.

E’ il momento peggiore per Allegri alla Juve? “Ne ho passati anche di peggiori. In questo momento la cosa che conta è martedì, vincere la prima partita di Champions, poi c’è il Milan domenica. Il campionato è lungo, quelle che stanno davanti non é che possono vincere sempre. Dispiace per stasera perché la partita si era messa bene e poi i gol ce li siamo fatti da soli”.