Spalletti-ssc-napoli-amichevole

Spalletti: Insigne? Il suo marchio di fabbrica è chiaro, mercato? Vietato azzardare, qualcosa bisogna farlo, Ounas? Vedremo

“Le indicazioni? Bisogna aumentare un po’ il ritmo, ma è quasi vietato con questo caldo. Bisogna fare qualche passettino in avanti. Qualche giocata si e’ vista, ma va mantenuto il possesso palla e l’equilibrio di squadra. Abbiamo accelerato quando non c’era bisogno. In tutte queste amichevoli ho visto una squadra attenta a non prendere le ripartenze, che è più facile che si verifichi con le squadre di livello inferiore, con i terzini aperti. Manca ancora un pò di ritmo e freschezza per poter usufruire di tutta la qualità. Fino a quando la freschezza non è al top non si può sperare di ottenere il massimo.

Insigne? Quando si parla di lui bisogna stare attenti, perché un mese fa ha vinto la Coppa a Wembley. Lui sa qual è il suo timbro di fabbrica, sa che deve esibire le sue qualità ogni volta che entra in campo e l’ha fatto anche stavolta.

Mercato? C’e’ il cartello “vietato azzardare”, sappiamo che dobbiamo completare la squadra e stiamo cercando di farlo. La società ha esperienza e sa bene che, per giocare le competizioni che ci attendono, qualcosa dobbiamo farlo.

Ounas? Ha fatto un’esperienza di altro livello, rispetto agli altri giovani. Stiamo facendo delle prove, poi tireremo le somme.

Il Maradona con i tifosi contro il Venezia? Quando si indossa la maglia del Napoli bisogna mettere in campo tutto l’impegno possibile. I tifosi sono a punteggio pieno, quando ci sono stati la vittoria l’hanno sempre portata a casa”.