messi-psg-presentazione© PSG

Messi: “Difficile gestire l’addio al Barcellona, ma sono felice di essere qui”

Leo Messi, neo acquisto del Psg, ha rilasciato alcune dichiarazioni in occasione della sua conferenza stampa di presentazione: “Buongiorno a tutti, voglio ringraziare il presidente per le sue parole e dire che sono molto felice. Tutti sanno che il mio addio al Barcellona è stato davvero difficile da gestire perché dopo molti anni ho dovuto cambiare ma il fatto di arrivare qui mi ha dato tanta felicità e voglia di iniziare. Sono davvero felice di essere qui, mi sto godendo tutto con la mia famiglia e non vedo l’ora di allenarmi e conoscere i miei nuovi compagni per iniziare questa nuova tappa della mia carriera. Ringrazio Leonardo e il club per l’accoglienza fantastica. Accoglienza dei tifosi? Sono sicuro che insieme saremo felici e lotteremo insieme per raggiungere gli obiettivi di questo club. Qual è il mio sentimento pensando che giocherò con Neymar e Mbappé? Sarà bellissimo, ci sono stati molti acquisti nuovi e già ce n’erano di fortissimi. Giocherò con i migliori e questo è sempre bellissimo. Se prevale la tristezza per l’addio al Barcellona o la gioia per l’inizio di questa nuova avventura? Difficile gestire l’addio al club in cui ha passato una vita, bellissimo vivere questa nuova avventura. Questo club ha avuto sempre delle squadre molto forti ma non è mai riuscito a vincere la Champions. Parliamo di uno squadrone che è stato molto vicino a vincere una competizione dove è davvero difficile vincere, bisogna essere un gruppo unito e ancora non conosco questo spogliatoio ma serve anche un po’ di fortuna. La fortuna va anche cercata, quello che voglio dire è che in Champions non sempre vince il migliore, si tratta di una competizione speciale ed è anche per questo che tutti vogliono vincerla. Penso di essere nel posto giusto per farcela. Quanto ha influito Neymar in questo trasferimento? Conoscevo alcune persone all’interno dello spogliatoio: Paredes, Di Maria, Neymar… sono stati importanti, fattore determinante perché io potessi scegliere il PSG. Non so se alla fine arriveremo a giocare contro il Barcellona ma penso che sarebbe bello, speriamo con lo stadio pieno. Sicuramente sarebbe strano, ma questo è il calcio e può succedere, vedremo. Sono passati tanti anni da quando ero piccolo in Argentina, sono cambiato molto, come calciatore e come persona soprattutto. Ma posso dire che ho la stessa voglia e gioia di giocare a calcio. Voglio continuare a vincere e raggiungere i miei obiettivi. Verratti? Il Barcellona lo voleva 4 anni fa, ora le cose si sono rovesciate, sono io ad essere qui pronto a giocare con lui: Verratti è un grandissimo giocatore, il migliore del mondo nella sua posizione. Un fenomeno a livello sportivo e un ragazzo stupendo, lo conosco come persona”.