casarinPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

FIGC, aperta inchiesta sui rimborsi spese degli arbitri: sospese sette persone

Si indaga su presunte irregolarità amministrative: sospesi tre arbitri e quattro assistenti

FIGC, la Procura Federale ha aperto un’indagine per accertare eventuali irregolarità nei rimborsi spese nel settore arbitrale. Con la collaborazione dell’AIA (Associazione Italiana Arbitri), l’indagine ha portato alla sospensione di sette persone: tre arbitri e quattro assistenti. La conclusione dell’attività di inchiesta dovrebbe terminare nei prossimi giorni. Sono Fabrizio Pasqua, Federico La Penna e Ivan Robilotta i tre arbitri della Can di Serie A sospesi in via cautelare. Ecco il comunicato dell’AIA:

“In attuazione dell’obiettivo della massima trasparenza associativa e come già comunicato su questo sito nei giorni scorsi, la nuova governance dell’AIA ha avviato audit interni amministrativi e contabili sulla conformità dei rimborsi-spese erogati per attività tecniche ed associative. All’esito di tali controlli, riscontrate delle incongruenze contabili nella compilazione dei rimborsi spese redatti di alcuni associati, la Presidenza dell’AIA ha inviato tutta la relativa documentazione alla Procura Federale della FIGC in data 21 aprile scorso. Nelle more della conclusione delle indagini federali, tutti gli associati coinvolti nella vicenda sono stati sospesi dall’attività tecnica in via cautelare”.