milik juve© FC Juventus

Suarez, l’avvocato: “Fu Paratici a contattare Luis”. Smentito Agnelli

Ivan Zaldua, avvocato del giocatore, ha raccontato la sua versione dei fatti

Ivan Zaldua, avvocato di Luis Suarez, ha raccontato ai magistrati di Perugia che fu la Juventus a fare il primo passo. Tutto ciò va a smentire quanto detto invece da Agnelli, che sostiene come il giocatore si sia proposto ai bianconeri tramite sms. Ecco le parole del legale dell’uruguaiano:

“A fine agosto il Barcellona mi ha contattato per dirmi che avrebbe cercato un altro giocatore e quindi Suarez avrebbe dovuto cercare un’altra squadra. Abbiamo comunicato al Barcellona che non avevamo intenzione di recedere dal contratto. La Juventus tramite il direttore sportivo Fabio Paratici ha contattato direttamente Suarez. Successivamente Paratici mi ha contattato per iniziare la trattativa. Ho avuto molte conversazioni con il Sig. Paratici. La prima email che ci siamo scambiati è del 29 agosto e contiene una proposta contrattuale con i termini economici dell’ingaggio e dei bonus proposti. Dopo aver negoziato, abbiamo raggiunto un accordo”. Alle 20.32 del 29 agosto, infatti, Zaldua invia a Paratici una mail riepilogativa con i termini dell’intesa, ma il successivo passo dovrà farlo Suarez, liberandosi dal Barcellona. Scrive Zaldua nella mail al d.s. bianconero: “Una volta ricevuta l’approvazione di Luis, secondo la nostra conversazione telefonica, allego il riepilogo con la tua proposta iniziale, la nostra proposta e l’accordo finalmente raggiunto. (…) Luis preferisce firmare per 2 anni con la possibilità che entrambe le parti possano rescindere il contratto alla fine della prima stagione pagando una clausola di € 1.000.000. Passaci, quando puoi, l’offerta formata da parte tua, in modo che possiamo fare i passi corrispondenti con il Barcellona e possiamo continuare ad andare avanti”.