napolinter-magliamarceloburlon-squadra© SSC Napoli

Napoli-Inter 1-1: fanno tutto i nerazzurri. Gattuso a -2 dalla zona Champions

Azzurri avanti con un autogollonzo di Handanovic nel primo tempo, pari di Eriksen nella ripresa. Palo e traversa di Lukaku, incrocio dei pali di Politano. Manolas, nel finale, salva il risultato

Napoli-Inter 1-1: pari tutto sommato giusto. Allo stadio “Maradona” il posticipo della 31esima giornata di Serie A finisce in parità: vantaggio azzurro nel primo tempo scaturito da una goffa autorete di Handanovic (al 50% con De Vrij), pari nella ripresa di Eriksen su un’indecisione di Meret nell’azione precedente. Sbilanciato il conto dei…legni, con un palo ed una traversa colpite da Lukaku e l’incrocio dei pali centrato da Politano. L’Inter si ferma dopo 11 vittorie consecutive ma mantiene un vantaggio rassicurante sul Milan (+9). Il Napoli, invece, accorcia a -2 dal quarto posto.

Lukaku, Handanovic e De Vrij sfortunati

Gattuso sceglie Osimhen come centravanti mentre Conte conferma Hakimi e Darmian sulle corsie esterne. Il Napoli conduce il gioco, con possesso palla e facendo densità, ma fa tutto l’Inter. Si rende pericolosa due volte, in entrambe i casi con Lukaku: due tocchi sottomisura del belga e due legni, prima una traversa e poi un palo sulla punizione sporcata di Eriksen. In mezzo, il vantaggio del Napoli per un autogollonzo della ditta Handanovic-DeVrij. Azzurri fortunati ma attenti in difesa, come quando Meret ha salvato in uscita su Barella sul finire del primo tempo.

Il tabellino di Napoli-Inter

Inter più intraprendente nel secondo tempo e questa intraprendenza è premiata al 55′ dal gol del pareggio di Eriksen: traversone di Hakimi, Meret stavolta non esce, dall’altra parte Darmian raccoglie per l’accorrente danese che indovina l’angolo giusto. Pari meritato per Handanovic e compagni che però rischiano di tornare sotto, al 64′, su un colpo di testa di Di Lorenzo che non trova per un soffio il tap-in di Fabiàn sul secondo palo. Al 74′ entra Mertens per Osimhen e cambia anche Conte che inserisce Sanchez e Perisic. Il Napoli sfiora il colpo del 2-1 con Politano che coglie l’incrocio dei pali mentre nel finale è Manolas, con un intervento a forbice, rischioso ma efficace, a salvare su Hakimi che si trovava a tu per tu con Meret.