Quando il Napoli aveva “torto” sul protocollo FIGC

E alla fine qualcuno dovrà chiedere scusa al Napoli. Bisogna tornare indietro allo scorso ottobre, quando unanimamente ci furono giudizi di condanna sugli azzurri. Colpevoli di aver rispettato le disposizioni dell’ASL, con un’attesa durata tre gradi di giudizio per avere ragione. Sei mesi dopo la storia si ripete e questa volta ripaga i partenopei di tutte le critiche subite. Lazio-Torino non si disputerà, con i granata che subiranno il 3-0 a tavolino. Identici i motivi, con l’ASL piemontese che impone l’isolamento domiciliare per 8 giocatori colpiti dalla variante inglese. Anche stavolta la Lega Calcio ha deciso di tenere la barra dritta. Probabile che ci sarà un’altra sconfitta in tribunale, visto il precedente degli azzurri. Nel frattempo cala il silenzio tra chi criticò i partenopei: delle scuse sarebbero gradite, almeno per non perseverare nella propria ottusità.