gattuso-europaleague-www.sscnapoli.it© SSC Napoli

Gattuso: “La priorità è recuperare i giocatori: dove andiamo senza?”

Rino Gattuso ammette, con estrema franchezza, che ora la sua priorità è recuperare i calciatori. Prima questo, poi eventualmente il passaggio del turno agli ottavi di Europa League: “Dovremo essere più precisi. Qualcosa abbiamo creato. Dobbiamo rivedere l’approccio alla partita per i primi 20 minuti ma per come eravamo messi meritavamo qualcosa in più. Ora è inutile dire come si fa a rimontare. La priorità in questo momento è recuperare i giocatori, perché anche se passi dove si va con tanti giocatori fuori. Ora anche Politano è andato Ko. Il risultato di 2-0, se si va a vedere meglio la partita, è molto bugiardo”.

Ma dove ha perso la partita il Napoli a Granada? “Noi abbiamo sbagliato, loro meno. Loro hanno impostato la partita sulla nostra fascia sinistra. Volevano che Maksimovic rompeva sempre per andare a saltare e noi siamo stati dei polli, non facendo bene nelle coperture. I loro gol sono frutto di nostri errori”.

Da Osimhen ci si aspettava molto: “Osimhen è stato fermo, ha avuto un problema alla spalla, gioca ancora con una fasciatura perché non è ancora al 100%. Ora deve ritrovare brillantezza per riprendere il suo gioco. Ha tante pause, non riesce a recuperare la sua fisicità ma il problema non è soltanto Osimhen. Potevamo fargli più male ma penso che la squadra abbia dato il massimo”.

Il Napoli quando va sotto difficilmente riesce a recuperare il risultato: “Sì, ci deprimiamo. Stiamo sempre a pensare all’errore. Elmas ha sbagliato 2-3 volte e si deprime. Non dobbiamo stare lì a rimarcare l’errore ma dobbiamo reagire. Questo è un qualcosa che ci portiamo dietro con tanti calciatori”.

Gattuso rispedisce al mittente accuse sulla scarsa condizione fisica: “Se una squadra non sta bene fisicamente non tiene il Granada nella sua metà-campo. Abbiamo creato e macinato gioco e per me il problema non è la condizione fisica. Il problema è che stiamo prendendo troppi gol in fotocopia”.

Anche Politano è Ko, ma chi si può recuperare? “Non lo so. Domani faremo la conta. Non è facile, è una situazione particolare. Noi ora dobbiamo pensare a domenica, chi mettere in campo. E’ molto difficile. Politano ha male al costato, non riesce a correre bene. Non abbiamo 10 giocatori ma non serve a nulla stare qui a piangere. Bisogna trovare delle soluzioni”.