06012020-gattuso4-www.ilmionapoli.itPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Gattuso: “Non smanettiamo con i telefonini, scrivono troppe stronz**e! Rrahmani? Vi spiego”

Le parole di Gennaro Gattuso dopo Udinese-Napoli

Ha parlato ai microfoni di Sky Sport, nel post-partita di Udinese-Napoli, il tecnico degli azzurri, Gennaro Gattuso. Ecco le sue parole: “Ho perso la voce, sembro Serse Cosmi (ride, ndr)… Non era facile oggi, soprattutto dopo quello che è successo con lo Spezia. La squadra è viva, sanno che questa è una squadra che deve andare sempre al massimo. Abbiamo sofferto oggi, ma siamo stati bravi, non era facile. Ci siamo ripresi quello che abbiamo lasciato giorni fa”.

Su Rrahmani e non solo: “Mi dispiace per Amir, è un grande professionista. L’ho visto in difficoltà e ho fatto le scelte. Avrà le proprie chance. E dico una cosa ai giovani: basta smanettare sui social. Napoli è ai livelli di Roma, ci sono tante radio e tanti siti che parlano, buttiamo le energie sul campo, invece di leggere quello che scrivono. Se ne dicono di stron***e in giro. Viviamo in una piazza dove non è facile e tocca stare sul pezzo”.

Sulla rabbia con i suoi ragazzi: “Io non mi arrabbio per la tattica e la tecnica. I miei non annusano il pericolo, devo vedere cose diverse. Se sbagliamo un gol, dobbiamo ragionare da squadra e supportarci. Su questo dobbiamo migliorare, è un problema che ci portiamo dietro da tanto tempo, ma non solo nella mia gestione. A livello di mentalità dobbiamo migliorare. Si può sempre migliorare a livello caratteriale. Forse non siamo ancora una squadra pronta al 100% per fare certe partite. L’altro giorno con lo Spezia non abbiamo perso per sfiga. Pobega fu guardato da cinque ragazzi”.