01122019-llorente1-gol-esultanza-www.ilmionapoli.itPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Llorente, da scarto a riserva preziosa: non lascerà Napoli prima della Supercoppa

Lo spagnolo sta trovando un po’ di spazio approfittando dell’emergenza in attacco

Napoli, il futuro di Fernando Llorente sarà sicuramente lontano dalla città partenopea ma non subito: anche se in scadenza di contratto, lo spagnolo è tornato utile a Gattuso viste le assenze di Osimhen e Mertens tra Covid e infortuni. Se il basco dovesse lasciare Napoli, non avrebbe il permesso di farlo prima del match di Supercoppa: visto l’interesse della Juve, sarebbe poco saggio per ADL privarsi di una risorsa e rinforzare l’attacco bianconero quando c’è in palio un trofeo. E c’è da dire che Llorente ha avuto una grossa opportunità prima che Gattuso lo considerasse momentaneamente incedibile: era già stata raggiunta l‘intesa con la Sampdoria, che poi ha preferito ritirare l’offerta a un passo dal traguardo.

Per quanto riguarda la Juventus, l’attaccante spagnolo sarebbe l’ideale per Andrea Pirlo: conosce già l’ambiente e accetterebbe con consapevolezza il ruolo di quarta punta (dietro a CR7, Dybala e Morata). C’è un ostacolo però: i rapporti tra il club di Agnelli e il Napoli di De Laurentiis sono ormai incrinati e le due società non entrano in affare tra di loro dalla cessione di Gonzalo Higuain. C’è un muro, insomma, tra i due presidenti che già non si sono venuti incontro nell’affare Milik: se il polacco dovesse accasarsi a Torino a parametro zero sarebbe un colpo basso per ADL.

Fonte: Alfredo Pedullà